Regione Molise

Turismo e festività

Ultima modifica 24 novembre 2017

Il territorio

Montemitro si estende su un territorio di 16 Km2 ed è situato a 508 metri sul livello del mare. Gli abitanti, i montemitrani, sono circa 370. Montemitro si trova in una posizione che permette di raggiungere senza difficoltà sia la costa adriatica che l’interno: dista 25 km dal mare Adriatico, 65 km da Campobasso e 60 km da Isernia.

La sua posizione, inoltre, permette di godere di una splendida vista sulla valle del Trigno da entrambi i versanti della collina. Da un lato è possibile ammirare le montagne molisane, dall’altro, nei giorni di particolare nitidezza, il mare. Per gli amanti delle bellezze naturalistiche, sono presenti quattro percorsi pedonali che consentono di ammirare il territorio nella sua interezza. Tra gli scorci più suggestivi, si segnala il panorama dal “Castello”, dalla “Ždrila” e dal “Blividir”.

 

Festività

  • Domenica in Albis: Festa della Cappella di Santa Lucia e asta dei dolci.

Ogni anno, la domenica successiva alla Pasqua, tutta la comunità si riunisce intorno alle 9 del mattino per raggiungere in pellegrinaggio la piccola cappella di Santa Lucia, che si trova in località “Selo” (circa 3 km dal centro abitato). Una volta giunti presso la chiesetta di campagna, si celebra la santa messa, al cui termine vengono distribuiti i panini benedetti. Dopo la messa, le famiglie si fermano a pranzare nell’area verde circostante, prima di assistere all’ asta dei dolci, preparati con cura dalle abili mani delle signore montemitrane. Il ricavato dell’asta viene utilizzato per coprire le spese di organizzazione della festa e di quelle successive in onore di Santa Lucia.

  • Primo e ultimo venerdì di maggio: Festa patronale di Santa Lucia.

Si narra che i croati in fuga dall’invasione turca nel XVI secolo giunsero a Montemitro un venerdì di maggio, portando con loro una statuina in legno di Santa Lucia. Il primo venerdì di maggio si celebra la Santa portandola in processione con la banda, nei venerdì successivi si svolgono processioni e l’ultimo venerdì di maggio c’è la vera e propria festa patronale, con fuochi d’artificio, complessi bandistici e festeggiamenti nella serata.

  • 16 Agosto: Palio di San Rocco e spaghettata aglio e olio.

San Rocco è il compatrono di Montemitro, oltre a Santa Lucia, e viene celebrato con un palio piuttosto singolare: al posto dei cavalli, si corre con gli asinelli. Le quattro contrade del paese, Castello (Kašteja), Piazza (Kjatca), Sant’Angelo (Prstamanđeja), Tre Croci (Tri križa), addobbano nel proprio quartiere l’asino con il colore che le contraddistingue, rispettivamente giallo, rosso, verde e blu. La corsa prevede tre giri e il vincitore è chi riesce a percorrerli nel minor tempo. Una volta concluso il palio, si festeggia tutti insieme e, per l’occasione, la comunità organizza una gigantesca spaghettata aglio e olio.

  • 26-27 Settembre: Festa di Santa Giustina e San Rocco.

Si tratta di una festa di carattere prettamente religioso, dove si celebrano i Santi in processione insieme alla banda.

  • 24 Dicembre (sera): Prlj

Pronunciato /prgl/, si tratta di un cono rovesciato in legno di ginepro, che viene arso la notte della vigilia di Natale. E’ una tradizione molto antica che sta tornando in auge anche nelle nuove generazioni.

 

Dove dormire

B&B “Casa Letizia”, Via Castello 47

B&B “Meridiana”, Via Castello 39

B&B “S nami”, Via Marconi 10

Affittacamere “Daniele”, Via Cesare Battisti